Il fatto che non sia stata rialsciata alcuna subversion dalla precedente pubblicazione di LeenO dimostra che si tratta di un progetto software ormai abbastanza solido. Infatti a tutt’oggi non è giunta alcuna rilevante segnalazione di errore sulla versione 3.12.0.

Le aspettative disattese riguardo l’aggiornamento della documentazione trovano valida giustificazione nelle nuove capacità presentate con l’odierno rilascio di LeenO. Eccoci giunti alla versione 3.13.0.3.13.0

La novità più interessante, già annunciata un po’ di tempo fa, è l’introduzione della capacità di importare ed esportare in XPWE. Ormai gli utenti di LeenO avranno modo di colloquiare con i clienti Primus di ACCA.

Come indica la stessa ACCA, XPWE è il formato dati di PriMus creato e pensato da ACCA per l’interscambio dati con altri software. Tale formato è libero e le specifiche tecniche sono, da sempre, a disposizione di qualunque altra casa software o privato voglia utilizzarlo.

Peccato che nella definizione non sia specificato “solo alcuni dati”. Infatti sia chiaro che il formato XPWE non conserva memoria della anagrafica contrattuale, delle stampe già impostate in Primus e, ancora meno, delle incidenze della manodopera e della quota di sicurezza dei prezzi in elenco. Ma pazienza… il concetto di formato libero o standard definito da una casa produttrice di software proprietario è concepito con un’ottica completamente diversa da quello noto in ambito di Software Libero.

Torniamo a LeenO. Grazie proprio alla definizione dei moduli di import/export dell’XPWE, è stata ripristinata, pur non intenzionalmente, la funzione di accodamento dei computi, in realtà prima trascurata perché comunque praticabile con l’uso un pochino più avanzato del semplice copia/incolla. Ora per un accodamento è sufficiente importare, in un computo già esistente, un file.xpwe precedentemente esportato sempre con LeenO, ottenuto da Primus oppure da altro software. Di fatto ciò significa che si potrà lavorare partendo dal formato XPWE su qualsiasi piattaforma.

Ho rielaborato il filtra codice e il vista in struttura ed ho alleggerito il codice da diversi comandi obsoleti.

La porzione di codice scritta in linguaggio Python comincia ad essere consistente, visto che, ad ogni effettiva necessità, tendo a trascurare il Basic oppure a tradurne le macro.

Note di versione.

Voglio ricordare agli utenti ed ai curiosi che è possibile avere un contatto photo_2016-02-02_14-55-32diretto in tempo reale con il team di LeenO, collegandosi ad un gruppo di discussione ad esso dedicato, tramite Telegram, cliccando sull’immagine di fianco.

 

Bene… purtroppo un refuso, segnalatoci proprio sul gruppo di Telegram, impedisce il riconoscimento del nome file in XPWE_import sotto i sistemi Linux. Uno dei vantaggi del Free Software è proprio quello di essere a “chilometro zero”. Il download è momentaneamente sospeso, ma consentiteci di fare gli opportuni test e LeenO 3.13.1 sarà subito qui a sollevarci dall’imbarazzo… Scusateci.

LeenO 3.13.1