Perché LeenO possa essere installato c’è bisogno di:


1.
Un computer sufficientemente veloce e con almeno 2 GB di RAM.

2. Una versione Still di LibreOffice.
E’ noto che è considerata stabile, quindi più indicata per la produzione, la versione che porta come numero di minor release il 4 o superiore: ad es. 3.6.4, 4.2.5 e così via.
Dal sito di LibreOffice si legge: “N.B. Il terzo numero del rilascio indica un aggiornamento del rilascio stesso (il numero varia da 0 a 7). Pertanto se desiderate una versione con nuove caratteristiche, ma meno testata, potete scaricare una versione con il terzo numero di rilascio più basso; se desiderate una versione con caratteristiche più datate, ma più testata e stabile scaricate invece una versione con il terzo numero più alto.”

3. Su sistemi Linux, l’installazione del bridge Python-UNO e del provider di scripting Python (python3-uno e libreoffice-script-provider-python) che permettono a LibreOffice di leggere ed interpretare il linguaggio Python con cui sono scritte alcune porzioni di LeenO. Potete utilizzare qualsiasi gestore dei pacchetti di installazione o lavorare su terminale.

Ad esempio, da terminale, su sistemi Linux derivati da Debian, la riga di comando è questa:

in cui “$” indica il prompt dei comandi e, per questo, non va digitato.

screenshot-2016-10-06-00-24-114. L’estensione (add-on) LeenO-XX.XX.XX.oxt disponibile nell’area download


L’installazione di LeenO è piuttosto banale: è sufficiente avviare il file con estenzione OXT ed accettare le condizioni della licenza, selezionando il pulsante Solo per l’utente corrente.